Maggio, il cuore del barocco

Il cuore della city al centro del terzo week-end del Maggio: i due itinerari che prevedono le visite guidate gratuite vanno da Piazza Municipio a Largo Mercatello, con l'apertura straordinaria della Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, e dalla Fontana del Sebeto alla Fontana dell'Immacolatella, con l'apertura straordinaria della Chiesa di S. Maria del Parto.

Come di consueto, è possibile prenotare le visite guidate attraverso il sito http://www.comune.napoli.it/.

La Teatralizzazione delle visite lungo gli itinerari sarà rafforzata. Ballerini, performer, funamboli e acrobati dunque vivacizzeranno ancora di più i percorsi delle visite guidate, improvvisando numeri e distribuendo anche materiale informativo.

Il primo spettacolo, Tra Nuvole, è una performance itinerante interpretata da personaggi surreali.
Il secondo spettacolo, "Momenti di statue viventi in Angeli" è uno spettacolo dove i personaggi ingessati  si aggirano, con fare da statua, lungo gli itinerari.
Il terzo spettacolo, "Il treno dei sogni" è composto da trampolieri, giocolieri, clown, mangiafuoco, fachiri, mimi, e musicisti che suonano ritmi Batucata brasiliani.
Infine, il quarto spettacolo, dedicato alla Napoli Barocca, si compone di sei attori dislocati nelle varie location, che vestiranno i panni di personaggi dell'epoca: Caravaggio, Giovan Battista Basile, Gian Lorenzo Bernini, Giovan Battista Pergolesi, di Carlo III re di Napoli , e di una popolana di quel tempo che attraverso il suo racconto vive la Napoli della poveragente.

Gli eventi accompagneranno le visite tutti i week-end, mattina e pomeriggio, e si svolgeranno negli itinerari del Maggio.

Per il primo itinerario, gli artisti si esibiranno a Piazza Municipio, via Cervantes, via Ponte di Tappia, via Toledo, Piazza Carità, Piazza XII Settembre e Piazza Dante. Per il secondo itinerario, invece, si troveranno a via Posillipo, Largo Sermoneta, via Mergellina, via Caracciolo, Rotonda Diaz, Piazza Vittoria, Via Partenope e via Nazario Sauro.
L'evento serale è dedicato alla danza, con gli spettacoli del programma Immagini, Suoni, Corpi: quattro spettacoli diversi, interamente integrati negli scenari architettonici della città, che attraverso la danza e la loro  forza comunicativa aiuteranno a svelare il fascino e l'anima di Napoli. Una rassegna che evidenzia come nella cultura popolare partenopea hanno sempre avuto un ruolo primario le storie di fantasmi, di leggende e di personaggi misteriosi.

I vicoli, gli anfratti, le chiese e i palazzi della città di Napoli sono stati teatro di amori terminati nel sangue, maledizioni e vendette efferate.

Via IlNapoli

0 commenti:

Posta un commento